Diventa realtà l’Ente di gestione dell’area marina protetta denominata “Regno di Nettuno”.
La gestione è affidata ad una commissione presieduta dall’Architetto Diego Martino e costituita dal professor Luigi Esposito in rappresentanza della Regione Campania, dalla dottoressa Maria Letizia Sabarino del Mattm, dal Comandante Antonio D’Amore della Capitaneria di Porto, dalla dottoressa Tiara Di Nora dell’Ispra e dalla dottoressa Rossella Barile delle associazioni ambientaliste. Il rappresentante dei  comuni rivieraschi è stato individuato nella figura del dottor Carmine Esposito. Arriva così a conclusione un lunghissimo iter cominciato addirittura 13 anni fa.

“Era il 27 dicembre 2007 quando l’area fu istituita e adesso finalmente è arrivato il momento di metterla in moto attraverso l’Ente di Gestione dell’area marina protetta” commenta il professore Luigi Esposito della Federico II, nominato Vicepresidente nella Commissione di riserva dell’area marina protetta.

Compito della Commissione quello di affiancare l’ente delegato nella gestione della riserva, formulando proposte e suggerimenti per tutto quanto attiene al funzionamento della stessa. In particolare la Commissione dà il proprio parere alla proposta di regolamento di esecuzione del decreto istitutivo e di organizzazione della riserva, ivi comprese le previsioni relative alle spese di gestione, formulata dall’ente stesso.