Boom di lavoratori positivi al covid nella ditta Buttol dedita alla raccolta dei rifiuti ad Ercolano, la Fit Cisl lancia un grido d’allarme e scrive al presidente dell’azienda nonché al sindaco Ciro Buonajuto per chiedere maggiore sicurezza. “Chiediamo di rafforzare tutte le misure preventive previste dai Dpcm, dalle Ordinanze e dai Protocolli d’Intesa, volte a limitare il rischio epidemiologico e di valutare inoltre soluzioni tecnico-operative, tese ad evitare assembramenti nei locali adibiti a spogliatoi e servizi igienici ad inizio e fine turno di lavoro”, è la premessa della lettera della Fit Cisl a nome del segretario generale Alfonso Langella e del segretario regionale con delega ai servizi ambientali Ciro Bernando. Viene inoltre chiesto se “siano stati applicati correttamente i protocolli sanitari ed avviate le corrette procedure, anche attraverso il Dipartimento di Prevenzione dell’Asl, di Contact Tracing, tese ad individuare i lavoratori definiti contatti stretti dei colleghi risultati positivi, da mettere in quarantena fiduciaria, per limitare il rischio di contagio di ulteriori lavoratori con le inevitabili ripercussioni sul servizio pubblico essenziale per tutto il Paese”.