Dopo una stagione invernale in zona rossa e appuntamenti quasi esclusivamente on line, il #Gar Caserta, Gruppo di Autosostegno femminile, contro le solitudini sociali, torna in presenza, fermo restando le dovute norme di distanziamento sociale che sono ancora in vigore.
Cosi come nell’estate del 2020, gli incontri Gar si terranno prevalentemente all’aperto, sede preferenziale l’area dei prati in viale Lamberti, nella zona ex Saint Gobain di Caserta, ma nulla osta a spostamenti e “trasferte” varie per il programma di incontri di questa estate 2021.
Gli appuntamenti GAR si tengono con cadenza settimanale ed ogni due, tre incontri prevedono la visita di un Ospite. Si tratta solitamente di donne che possono condividere la propria esperienza da qualunque ambito provengano, artiste, volontarie, attiviste, donne con trascorsi importanti che possono essere fonte di ispirazione.
Questo sabato 26 giugno è la volta di Veronica Adamo, che proporrà al gruppo la sua esperienza di “cambiamento di vita”, grazie ad un percorso di Mindfulness.
Veronica è una ex commerciante e imprenditrice casertana, moglie, madre, che ha deciso di dare una svolta al proprio percorso di vita, e ci è riuscita. Moltissime persone sentono il bisogno di cambiare, ma non tutti riescono a prendere la loro vita nelle mani e dare una svolta. Veronica caparbiamente lo ha fatto.
“Imparare a perdonarsi per riscattarsi” è il claim del suo racconto:
“Ad un certo punto della mia esistenza – racconta Veronica – mi sono resa conto, dopo un periodo di incognite, che la persona più importante ero io e dovevo avere cura di me, per poter amare me stessa e gli altri, e che c’è sempre tempo per svoltare.
L’universo cospira affinché possiamo realizzare i nostri desideri e non importa quando, l’importante è ascoltarsi e crederci”. 
E gli incontri cambiano anche orario, non più alle 17.30 troppo caldo per stare all’esterno, ma alle 19.00.
“Non vediamo l’ora di ascoltare Veronica, capire come si è autodeterminata in questo cammino – dice Mariagrazia Manna fondatrice e coordinatrice del GAR – noi donne, per quanto competitive, abbiamo sempre voglia di imparare dalle esperienze altrui”.
“Molte le nostre ospiti, in passato abbiamo ospitato Antonietta D’Albenzio, presidente dell’associazione L’Angelo degli Ultimi che assiste ed accoglie i senza fissa dimora, Loredana Luongo attivista animalista e di cittadinanza attiva per Ciochevedoincitta, CarmenMarzullo esperta di psicoterapia familiare, Stefania Manara Marchi, counselor e psicologa, VeronicaBokambanza, attivista per il sostegno ai giovani meno abbienti, mamma del pugile casertano PietroCremonese morto di overdose, Marianna Caricchia, motivatrice e Pastore evangelico della comunità Celebration Italia, Emma Farina, performer della risata e membro di Teniamoci per mano, associazione di Clownterapia”.
“Insomma – continua Manna – un lungo elenco di donne protagoniste della vita sociale delle nostre comunità che  amano farsi e fare del bene agli altri, perché la rete più solida della nostra società urbana è costituita da persone che fanno per gli altri.
E ci sono ancora novità, il nostro programma a partire da lunedì 28 luglio prevede oltre ai normali appuntamenti settimanali del Gar, l’incontro con una prossima ospite, Ermelinda Utech fisioterapista del CTO di Napoli e nutrizionista, e l’avvio di una serie dedicata ad incontri di Writing Therapy-Scrittura sotto Dettatura con Vocal Coach, che si terranno presso la sede dell’associazione Celebration Italia”.
La partecipazione al GAR è libera e gratuita, non è un’associazione, non bisogna iscriversi, basta seguire le attività del gruppo sulle pagine social, Facebook, Instagram oppure lasciando un numero di telefono e collegandosi al gruppo WhatsApp.