IL RICORDO DI LUIGI RENATO ZINZARO

Sono ventisei i medici casertani con cinquant’anni di iscrizione all’Ordine di Caserta che hanno ricevuto una pergamena e una medaglia. La cerimonia, in due giornate, nella sede di via Bramante.

Queste le parole della presidente dell’Ordine dei Medici di Caserta Maria Erminia Bottiglieri:

«Abbiamo consegnato le medaglie ai colleghi che hanno compiuto i 50 anni di iscrizione all’Ordine. In effetti abbiamo svolto la cerimonia in due giornate perché c’erano quelli dell’anno precedente che purtroppo non hanno potuto per motivi legati al Covid. È sempre un momento di grande commozione perché rivediamo colleghi che ci raccontano le storie del loro vissuto, la passione, la vocazione con cui hanno portato avanti l’attività professionale. Dispiace che queste cerimonie non si possano organizzare, soprattutto in questi periodi, in presenza dei giovani. Ritengo che i giovani, i neolaureati, coloro che si approcciano adesso alla professione medica, debbano ascoltare le esperienze raccontate, le testimonianze di questi colleghi più anziani perché veramente ne avrebbero un grande vantaggio, potrebbero avere un esempio su come si fa il medico oggi.

Ma quella di oggi è stata una giornata particolarmente commovente perché è stata anche l’occasione per ricordare il caro amico collega Luigi Renato Zinzaro che è stato componente del consiglio direttivo dell’Ordine nel precedente triennio e che purtroppo ci ha lasciati ad aprile 2019. Abbiamo consegnato una targa ricordo alla moglie e alla figlia. Un momento di grande commozione perché ho riletto la mia lettera scritta d’impulso il giorno stesso della sua dipartita. Una lettera che ho riletto perché secondo me ancora attuale. Infatti, Renato ci manca tanto. Il suo ricordo è rimasto non solo nella nostra mente ma nei nostri cuori con i suoi consigli, la sua presenza sempre forte e importante. Dunque, momenti differenti che ci hanno riempito il cuore di gioia oltre che ad aver dato la possibilità a tanti colleghi di rivedersi e di incontrarsi anche a distanza di tempo».

Questi i nomi: Luigi Cantelli, Antonio Citarella, Cataldo Colella, Ettore Corvino, Giovanni Costanzo, Aristide di Fuccia, Vincenzo di Martino, Antonio Emanuele, Giovannantonio Izzi, Mario Lauritano, Paolo Menditto, Enrico Mercaldo, Germanico Patrelli, Clemente Sagnelli, Domenico Ainzi, Francesco Federico Avecone, Eduardo Farinaro, Giuseppe Antonio Fucci, Vincenzo Liguori, Giovanni Morelli, Armando Pirozzi, Pasquale Sagliocchi, Mario Sagliocco, Antonio Santangelo, Michele Santoro e Mario Pietro Vigliotti.